Componenti: La Batteria

La batteria è forse il componente che più influenza il costo di una bici elettrica. Ce ne sono di diverse tipologie sia dal punto di vista chimico che tecnico ed estetico. A seguito troverete le 3 principali categorie dal punto di vista chimico, essendo il fattore che ne determina la qualità.


Batterie al piombo (SLA)

Le più economiche, ma anche le più pesanti con la vita più breve. Le SLA vanno bene per chi vuole iniziare e per chi ha un budget ristretto. Se si acquista un kit, la batteria può sempre essere sostituita a posteriori. Hanno una durata di 300 / 500 ricariche e sono molto sensibili. Perdono anche di capacità verso la fine della loro vita.

Nickel Metal Hydride (NiMh)

Una via di mezzo, le NiMh sono piccole, leggere e durano di più delle SLA, ma di norma non vengono utilizzate tranne nei kit fai-da-te. Pesano più o meno la metà delle SLA e durano di più: 400 / 600 ricariche. Inoltre non perdono di capacità quanto le precedenti.

Lithium Ion (Li-Ion)

La più duratura delle 3 varianti e la più leggera, ma anche la più costosa. Comunque sia ci sono vari modelli di Li-Ion e non sono tutte uguali.

- Lithium-Cobalt (LiCoO2) – Comune per portatili e cellulari, ma non per bici elettriche. Sono molto leggere ma instabili e insicure, con rischio di incendio.

- Li-Manganese (LiMnO2) – Le più comuni per le bici elettriche, LiMnO2 spesso vengono chiamate con la sigla generica Li-Ion o Litio (Lithium Ion). Se non viene specificato il tipo di batteria probabilmente è questa variante. E’ la più economica delle batterie a Litio, e anche se molto leggera rispetto alle batterie al piombo o al Nickel sono le più pesanti di quelle al Litio. Se vi dicono che faranno più di 1000 ricariche mentono, queste batterie fanno tra le 500 e le 800 ricariche.

- Lithium-Polymer (LiPo) – Sono poco più care delle LiMn02, ma simili. La differenza sta nel processo costruttivo dove le LiPo non hanno un involucro rigido in metallo ma un materiale polimerico flessibile.

- Lithium-Phosphate (LiFePo4) – Le più interessanti, sono le più durature e le più leggere! LeFePo4 sono molto costose ma durano 1500 / 2000 ricariche e mantengono il tasso di carica molto meglio di ogni altro modello, evitando perdite di potenza.


A proposto di voltaggio

Le bici elettriche di norma vengono proposte con voltaggi di 24V, 36V e 48V, più il voltaggio è alto e maggiore sarà la velocità, ma non in tutti i casi funziona così. Dipende anche dall’efficienza del motore abbinato, dunque una bici con batteria da 24V potrebbe raggiungere la stessa velocità di una con batteria da 36V.
La considerare anche che un voltaggio più alto significa più batterie, dunque costo e peso maggiore.

Amp Hour (AH)

Della batteria spesso si considera solo il voltaggio, ma anche gli Amp / Ora sono importanti visto che ne determina la capacità. Da quello si deduce quanta autonomia avrà la vostra bici, escludendo i tipi di terreno e il peso del ciclista ovviamente. Più o meno una batteria da 10AH darà una autonomia di 16Km senza pedalata assistita, dunque sulle bici pedelec il valore può anche raddoppiare, e una batteria da 10AH arriverà a fare anche 32Km.

Source Eco Wheelz