Sbloccare il motore Bosch?19.02.2013

SpeedUP_00

I proprietari delle bici a pedalata assistita con motori Bosch potranno finalmente decidere se sbloccare il limite di velocità sui loro mezzi. Da tempo i più smanettoni cercano un metodo per imbrogliare il limitatore di velocità, e fino ad oggi i sistemi trovati non erano “universalmente compatibili”, oltre a necessitare modifiche che rendevano il motore irreversibilmente modificato (con conseguenti problemi a far valere la propria garanzia).

La soluzione tutta italiana (c’era da dubitarne?) trovata dopo qualche mese di lavoro è semplice e reversibile. Questo permette al ciclista di usare la bici con il blocco di fabbrica per circolare sulle strade pubbliche senza ricorrere in sanzioni legali, ma anche di sfruttare la bici portandola a 50km/h in aree private o dove questo è consentito.

SpeedUP, questo è il nome del giocattolino magico, ha le seguenti caratteristiche:
- Non necessita di alcuna modifica distruttiva alle parti originali della bicicletta
- Installabile in pochi minuti
- Disattivabile/Riattivabile in soli 3 secondi
- 2 modalità di intervento programmabili in soli 10 secondi
- possibilità di impostare il diametro ruota ( 26″/28″/29″ ) in pochi secondi
- memorizza e mantiene le impostazioni desiderate
Per chi volesse maggiori informazioni oltre al sito in allestimento è disponibile il seguente indirizzo email: speedup@altervista.org.

Altri sistemi analoghi stanno iniziando a farsi vedere online, come BPX-Key pubblicizzato a questa pagina che propone tre versioni, ognuna con un sistema di attivazione diverso (jack, magnete o pulsante luci dedicato sull’HMI). Ma attenzione, ad oggi ciascuna di queste altre soluzioni è compatibile solo con alcune versioni dei motori e in alcuni casi la centralina “si accorge” della modifica e manda in blocco il sistema.

Il sistema Bosch è limitato a 250W per poter rispettare le leggi europee di circolazione ma nasce con potenziali ben più elevati. Affidarsi ad una motorizzazione con le sue caratteristiche significa assicurarsi delle ottime prestazioni in situazioni dove lo sforzo richiesto è superiore come sulle salite, dove altri motori non necessariamente riescono a reggere lo sforzo e non assistono il ciclista come dovrebbero.

E’ sottointeso che queste modifiche non sono autorizzate da Bosch, ne consigliate specialmente se l’intento è di usare la bici elettrica su strada. Oltre ad essere illegale e pesantemente sanzionabile la modifica è anche pericolosa: per dirne una non tutti i freni montati sulle varie eBike motorizzate Bosch sono adatti…

Source Jobike
  • RuotaLibera di Agrip80

    Sistema da provare, al corso della Bosch sembrava fosse impossibile ingannare il sistema

    • GiovanniNumana

      Il principio è semplice, un sensore hall che trasmette un impulso “fasullo” facendo credere al motore che la ruota giri più lentamente…
      Quello che merita è tutto l’indotto e la possibilità di disattivare la “fasulità” del sensore…

  • Graziano

    speed up? A me, che di elettronica ne capisco qualcosa, assicuro che non è un dispositivo dilettantesco, ma piuttosto un vero gioiellino ”industriale”!
    Provatelo anche voi e …buon divertimento.

  • Enrico Santambrogio

    io ho una puch going bike andrà bene lostesso?

  • giancarlo

    io lo sbloccato e una meraviglia ,il mio è un bosch la batteria non ha tanta autonomia,però

    • Lino

      Quanto perde di autonomia rispetto a prima??

    • Nando Nando

      A CHI POSSO RIVOLGERMI

  • Stefano

    Aumenta solo la velocità o è anche più potente in salita

    • Bruno Orso

      Aumenta solo la velocità