Bike+ si ricarica da sola05.12.2012

bikeplus_00

Da uno studio del Politecnico di Milano nasce Bike+, una bici elettrica che si ricarica da sola. Giovanni Alli, il ricercatore del Politecnico, si è associato ai marchi Bianchi, Mapei Sport ed e-Shock per realizzare un prototipo.

Un motore a mozzo anteriore con sistema di recupero sfrutta l’energia prodotta dal ciclista nei momenti di andatura costante per ricaricare le batterie, rilasciandola nei momenti di maggiore richiesta come nelle partenze o salite. La bici non è infatti prevista per un uso assistito costante visto che consumerebbe la batteria che immaginiamo di poca capienza visto le dimensioni.

Alli sostiene che “Mediamente, e nei test effettutati, si torna a casa con la batteria con lo stesso livello di carica di quando si è partiti, proprio grazie all’ottimizzazione del sistema”.

Il sistema è dotato di connessione Bluetooth per dialogare con uno smartphone, che a quel punto diventa l’interfaccia utente da cui il ciclista può personalizzare le impostazioni: dal livello di assistenza alla quantità di energia da recuperare sulla bici a pedalata assistita.

C’è da dire che il concetto ricorda la Copenhagen Wheel prodotta dal MIT in collaborazione con Ducati Energia. Anche in quel caso l’energia viene recuperata per poi essere sfruttata nei momenti di bisogno, ma il tutto è incapsulato nella ruota posteriore della bici il che oltre a dare un’impressione di pulizia agevola l’installazione. Quel progetto è in fase sperimentale nel criticato sistema di bike sharing elettrico RomaInBici, con stazioni presenti a Villa Borghese e a Villa Ada.

Source Cyclinside.com